Il pianeta motori ... in un clic
Normativa Guide utili Rassegna stampa Moduli Autovelox Patente Assicurazioni

PATENTE "B"

Conseguimento

Dove

Presso gli Uffici Periferici del Dipartimento Trasporti Terrestri del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Come fare

  • Compilare modello TT 2112 (in distribuzione presso gli Uffici)

Allegare

  • Attestazione del versamento di € 14,62 sul c/c 4028
  • Attestazione del versamento di € 10,33 sul c/c 9001
  • 2 foto recenti formato tessera su fondo bianco ed a capo scoperto, su carta non termica
  • Certificato medico in bollo, con fotografia, la cui data non sia anteriore a 6 mesi, rilasciato da un medico di cui all'art.119 del Codice della Strada
  • Per i cittadini extracomunitari:
    permesso di soggiorno o carta di soggiorno in corso di validità (in visione). Questo documento dovrà essere esibito in originale anche in occasione dell’esame di guida
  • Sostenere l'esame
  • Le prove di esame non possono essere sostenute prima che sia trascorso un mese dalla data di presentazione della domanda
  • Al momento della prenotazione dell'esame pratico deve essere presentata la attestazione di un ulteriore versamento di € 14,62 sul c/c 4028 per il pagamento in modo virtuale dell'imposta di bollo sulla patente di guida
  • In caso di esito negativo della prova pratica, qualora questa non possa essere più effettuata con lo stesso "foglio rosa", l’ultima attestazione del versamento ed il certificato medico (se ancora in corso di validità) saranno restituiti al candidato assieme alla cartellina e potranno da questi essere riutilizzati per successive richieste
  • In caso di esito positivo la patente viene rilasciata immediatamente

Elenco delle strutture medico-legali presso le quali possono essere richiesti i certificati per uso patente di guida

  • A.S.L. (sezione medico-legale) territorialmente competente
  • Servizi di base del distretto sanitario
  • Ministero della Salute
  • Ferrovie dello Stato
  • Militare in S.p.E.
  • Polizia di Stato
  • Corpo nazionale VV.FF.
  • Ministero del lavoro e delle politiche sociali

Esercitazioni alla guida

A chi ha fatto domanda per sostenere l’esame per la patente di guida ed è in possesso dei requisiti fisici e psichici prescritti è rilasciata una autorizzazione per esercitarsi alla guida (foglio rosa)

Questa autorizzazione è valida 6 mesi e consente all’aspirante di esercitarsi su veicoli per i quali è stata richiesta la patente.

Le esercitazioni possono essere fatte purché a fianco del guidatore si trovi, in funzione di istruttore, persona di età non superiore a 65 anni, con patente valida per la stessa categoria conseguita da almeno 10 anni o con patente valida per la categoria superiore.

Se il veicolo non ha i doppi comandi, chi affianca il guidatore non deve avere età superiore a 60 anni.

Sugli autoveicoli per le esercitazioni, nella parte anteriore e posteriore, deve essere esposto un contrassegno con la lettera “P”, maiuscola, di colore nero su fondo bianco retroriflettente.

Esame

L’esame consiste in una prova di teoria e in una prova pratica di guida.
I titolari di patente di categoria A e A1 che vogliano conseguire la patente B non devono sostenere l’esame di teoria.

PROVA DI TEORIA: test con 10 domande a risposta multipla
(sono consentiti al massimo 4 errori)

Limitazioni per i neopatentati

Per i primi tre anni dal conseguimento della patente di categoria B non è consentito il superamento della velocità di 100 Km/h per le autostrade e di 90 km/h per le strade extraurbane principali.

Google
Web auto.moduli.it
 
Copyright Dotcube srl